Londra al top in Europa per gli investimenti nel Fintech

01Canary wharf Londra Fintech

08/01/2018 - Il 2017 anno record per gli investimenti tecnologici nel Regno Unito, con le imprese con sede a Londra che hanno attratto la maggior parte dei finanziamenti, secondo i dati forniti da London & Partners.

Il percorso della Brexit è ormai avviato, la nuova disciplina prevista nella direttiva Psd2 per creare un mercato unico ed integrato dei servizi di pagamento a livello europeo comincerà ad essere applicata a partire da questo mese mentre i software per la finanza e le Fintech si stanno preparando con sempre maggiore frenesia ai cambiamenti. In un simile contesto l’unica certezza rimane Londra che è e rimarrà probabilmente a lungo, il polo della tecnofinanza europea per gli investitori. È quanto emerge da un nuovo rapporto pubblicato da London & Partners – l’agenzia di promozione della capitale britannica – sugli investimenti in capitale di rischio nel settore tecnologico all’interno del Regno Unito che in base ai dati raccolti, sarebbero superiori a quelli di qualsiasi altro paese dell’Unione europea.

Raggiunto il massimo storico nel venture capital tecnologico
Secondo lo studio londinese, gli investimenti in venture capital nel settore tecnologico del Regno Unito hanno raggiunto il massimo storico di 4,05 miliardi di dollari nel 2017 rispetto ai 2,21 miliardi del 2016. Si tratta di un risultato incredibile se paragonato a Germania (941 milioni di dollari), Francia (904 milioni di dollari), Svezia (567 milioni di dollari) e Olanda (378 milioni di dollari). In sostanza il Regno Unito, e Londra in particolare, rimangono la destinazione preferita in Europa per gli investitori “tech” attraendo finanziamenti quasi quattro volte superiori a quelli di tedeschi, francesi e svedesi.

Londra la capitale con la maggiore attrattività in Europa
A rafforzare la conclusione dello studio dell’agenzia londinese arrivano anche i numeri riferiti alla città. La raccolta totale di capitale di rischio delle dieci principali città europee, tra cui Amsterdam, Berlino e Parigi, esaminate da London & Partners, è stata di oltre 6,5 miliardi di dollari. Londra da sola ha raccolto 3,32 miliardi di dollari in venture capital riguardanti le imprese del settore tecnologico. Parigi che è al secondo posto ha raggiunto i 766 milioni di dollari, Berlino 618 milioni di dollari e Stoccolma 488 milioni. Il Fintech, che rappresenta una forza trainate in questo settore, è stato il comparto leader degli investimenti nel 2017: sempre secondo il rapporto londinese, le società britanniche hanno registrato il massimo storico di 1,82 miliardi di dollari di raccolta di capitale di rischio. Non solo. Le aziende Fintech londinesi hanno rappresentato oltre il 90% di tutti i fondi raccolti l’anno scorso dalle aziende inglesi. Tra queste società c’è TransferWise, attiva nei pagamenti transfrontalieri che ha raccolto 286 milioni di dollari, la neo-banca Monzo che ha raccolto 96,2 milioni di dollari e la piattaforma di prestiti alle PMI Funding Circle che ha raggranellato 111 milioni di dollari. Anche gli investimenti nelle start-up operative nel settore dell’intelligenza artificiale hanno raggiunto un livello record, con circa il 50% in più di investimenti nel 2017 rispetto al 2016. Tra loro Babylon Health, Callsign e Starship Technologies.

Sadiq fintech: Londra capitale indiscussa della tecnologia in Europa
“E’ una testimonianza di come i nostri eccezionali imprenditori consentano al settore tecnologico britannico di continuare a produrre aziende leader nello sviluppo di tecnologie all’avanguardia come intelligenza artificiale e Fintech – ha ammesso Eileen Burbidge, partner di Passion Capital -. Questo ambiente e questo ecosistema di innovazione offre enormi opportunità per gli investitori e contribuirà ad attrarre investimenti globali nell’economia digitale del Regno Unito per molti anni a venire”. “Gli investimenti record di oggi sono un’ulteriore prova del fatto che Londra è la capitale indiscussa della tecnologia in Europa e mi sono impegnato a farci riconoscere dalla Silicon Valley come hub tecnologico leader mondiale”, ha sottolineato il sindaco di Londra Sadiq Khan nella nota di London & partners.

Non solo start up ma anche i leader mondiali dell’hi-tech scelgono Londra
Da non trascurare infine un dato: lo scorso anno un certo numero di aziende tecnologiche leader a livello mondiale hanno promesso il loro impegno a lungo termine in investimenti di capitale nel paese. Si tratta di Amazon, Apple e Google. Nella seconda metà dello scorso anno, Spotify ha annunciato che amplierà la sua attività di R&S a Londra e raddoppierà l’organico, mentre il gigante statunitense della tecnologia Facebook ha confermato che creerà altri 800 posti di lavoro per la sua nuova sede a Londra.

Fonte:http://www.startmag.it/fintech/londra-al-top-europa-gli-investimenti-nel-fintech/

LEGGI GLI ALTRI BLOG

BUYBRAND 2018

 

ImmagineCompanyProfileUK2ImmagineCompanyProfileIT2

assofranchising italiana

BrD Consulting è iscritta all'Albo Aderenti Assofranchising e ne osserva il Codice Etico.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito accetti che vengano utilizzati.