Road to StartupItalia! Open Summit 2018: il 18 aprile prendi parte ai nostri 7 tavoli di lavoro

01startupitalia2

13/04/2018 - All'evento del 18 aprile che si terrà ai Frigoriferi Milanesi si discuterà di: Fintech, Finanziamenti, Incentivi, Open Innovation, Talenti, Internazionalizzazione e Trasformazione Digitale. Siete tutti invitati

Mercoledì 18 aprile la redazione di StartupItalia! aprirà le porte alla community: lettori, startup, finanziatori, imprenditori e stakeholder. A partire dalle 10:30, ai Frigoriferi Milanesi, tutti insieme saremo impegnati in una nuova edizione del nostro #bootstrap: discussioni tematiche che daranno possibilità ai protagonisti dell’economia di confrontarsi e scambiare idee, in un lungo e incessante dialogo che inizierà il 18 aprile e culminerà nello StartupItalia! Open Summit 2018 del 17 dicembre 2018.

Cosa aspettate? Iscrivetevi subito al nostro evento! Ma anche se il 18 aprile non potrete esserci, non preoccupatevi: come vi spieghiamo tra un attimo, ci sarà tempo e modo per contribuire tutti al disegno del prossimo #SIOS18.

Ecco gli argomenti che caratterizzeranno i 7 tavoli di lavoro che allestiremo il 18 aprile.

Fintech
La crisi finanziaria del 2008 ha comportato un calo di fiducia verso il settore bancario, questo cambiamento di scenario ha creato un ambiente favorevole alla nascita e allo sviluppo del Fintech, un termine fresco di conio che indica l’impatto della tecnologia all’interno del mondo della finanza. Oggi il mondo Fintech può essere diviso in tre macro categorie: digital payment, business finance e personal finance. Al tavolo si parlerà di blockchain, delle normative in fatto di cyber security, di GDPR (il nuovo regolamento europeo sulla privacy) e di ciò che può servire per farsi strada in un settore che muove complessivamente circa 20 miliardi di dollari.

Trasformazione digitale
Un tema ineludibile sebbene più volte rimandato. Secondo quanto riportato nel report Digital Transformation PACT di Fujitsu condotto su un campione di 150 aziende italiane rappresentative di tutti i settori industriali, il 49% delle imprese nostrane ha già ottenuto risultati significativi in termini di trasformazione digitale, mentre il 25% sta attualmente implementando progetti i cui risultati non sono però ancora noti. Robotica, tecnologia di precisione, ma anche industria che lega Internet of Things e big data: sfruttare la tradizionale fantasia imprenditoriale italiana per andare a occupare con un quid pluris le vaste praterie inesplorate che oggi si aprono davanti ai nostri piedi. Un vero e proprio viaggio nel mondo del lavoro che evolve attraverso le nuove tecnologie, nel tentativo di capire i vantaggi dell’Industria 4.0.

Open Innovation
Un tavolo ad hoc per questo nuovo modo di lavorare che coinvolge le grandi aziende, i centri di ricerca, le startup, ma anche le piccole e medie imprese costruendo un market place dell’Innovazione. Senza dimenticare l’esigenza di coinvolgere i soggetti pubblici a cui si chiede di essere al passo con i cambiamenti e di affidare al mondo dell’imprenditoria la loro domanda di innovazione. Un tavolo di lavoro pensato per fare incontrare i vari attori e rendere più facile e immediato il loro colloquio, all’insegna della collaborazione, dell’open, appunto. Solo in Italia l’Open Innovation, tra hackathon, circolazione di idee innovative, partnership con le Università ormai sempre più aperte al mondo dell’impresa e dell’industria, può generare una crescita del Pil dell’1,9% in più, mutando quindi drasticamente l’attuale scenario economico.

Talenti
Si parla di economia circolare, Open Innovation, blockchain e molto altro, ma tutti questi strumenti sono destinati a restare lettera morta se non si è in grado di attrarre, reperire, coinvolgere e, soprattutto, trattenere i talenti italiani, scommettendo e investendo anche in percorsi formativi che sfocino nella definizione di progetti aziendali altamente innovativi così da farne – anche – una filosofia metodologica di approccio lavorativo. Ecco perché un tavolo di lavoro su questa tematica risulta fondamentale se non persino cruciale.

Incentivi
Sebbene la tendenza sia quella di lamentarsi, il nostro Paese ha un primato: solo pochi mesi fa è stato introdotto un pacchetto organico di norme noto come Decreto Crescita 2.0 che contiene diverse deroghe al diritto societario per favorire la raccolta di capitali di rischio e la resilienza alle perdite, al diritto del lavoro per aumentarne la flessibilità, alla disciplina fallimentare per consentire una ripartenza senza penalità e altro ancora. In questo sistema si inseriscono anche la disciplina dell’equity crowdfunding, nonché la precedente riforma delle Srl. Gli strumenti ci sono, ma c’è ancora margine per migliorare: come? Discutiamone assieme.

Finanziamenti
Nel 2017 in Italia la cifra complessiva calcolata sulla base dei round chiusi e delle più significative campagne di crowdfunding ammonta a circa 136,6 milioni di euro. Si può e si deve fare di più. A fine anno, Giovanni De Lisi e la sua Greenrail, vincitori del nostro #SIOS17 si sono aggiudicati una commessa record da 75 milioni di euro per la produzione e la commercializzazione delle loro traverse ferroviarie ecosostenibili negli Stati Uniti per 15 anni: dobbiamo lavorare per fare in modo che non resti un caso isolato, cui guardare, ma un primo step dal quale partire.

Internazionalizzazione
Il tema dell’internazionalizzazione delle realtà italiane è un problema cruciale che ci accompagna da anni. Il tessuto economico del Paese si compone di PMI e di altre realtà dalle dimensioni modeste che si sono sempre scontrate con l’esigenza di internazionalizzarsi, senza mai riuscirci davvero. Non a caso, il #SIOS17 era incentrato proprio su questo argomento che ritornerà anche nel StartupItalia! Open Summit 2018. Oggi abbiamo l’esigenza di trasformarlo da problema a opportunità di crescita per tutti i nuovi attori presenti sulla scena.

Come partecipare
Gli argomenti su cui dibattere, come vedete, non mancano. Per questo vogliamo far proseguire la discussione fino al nostro StartupItalia! Open Summit 2018 del 17 dicembre. In che modo? Attraverso questo documento condiviso che darà modo a tutti di continuare a confrontarsi, mettendo sul tappeto proposte e idee, e partecipando alle tappe del nostro Road to #SIOS18 che organizzeremo in giro per l’Italia.

- Carlo Terzano

Fonte:http://startupitalia.eu/89158-20180413-startupitalia-open-summit-2018-bootstrap

LEGGI GLI ALTRI BLOG

Disclaimer per contenuti blog

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post.Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

LOGO FIERA MADRID x sito


 LOGO FIERA MIAMI X SITO

 

ImmagineCompanyProfileUK2ImmagineCompanyProfileIT2

assofranchising italiana

BrD Consulting è iscritta all'Albo Aderenti Assofranchising e ne osserva il Codice Etico.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito accetti che vengano utilizzati.